Urbino medieval town Marche region What to see Best hidden gems in italy
since 17.10.2019 17:16
N/A
[  INFOS CONTACS RESERVATIONS ]

  Suggestion 251168         visits 1834

Ducal Palace Art Museum Urbino Renaissance hill town province of Pesaro.jpg

  • Ducal Palace Art Museum Urbino Renaissance hill town province of Pesaro.jpg
  • Urbino by night renaissance hill town province of Pesaro Marche region italy.jpg
  • Urbino Renaissance hill town province of Pesaro Marche region italy.jpg

 Video

Renaissance Hill Town in Le Marche, attractive walled city of Urbino is one of the most important cultural capitals of the Renaissance, though it lies overlooked by nearby Florence and Assisi.
Urbino which served as the inspiration for Piero della Francesca’s “The Ideal City” painting is replete with notable works of art and a longstanding majolica pottery tradition.

It is an idyllic hill town where houses and palaces of weathered brick and pantiles cluster around steep narrow streets, with misty mountains stretching mysteriously beyond, like the background of a Leonardo portrait.
But, because it is on the opposite side of the Apennines to Florence and Siena, Perugia and Assissi, like Barocci, Urbino has been half-forgotten by tourists and art lovers.

Urbino is a walled medieval town in the Marche region and, together with Pesaro, it’s the capital of the Pesaro-Urbino Province.
The town was known as Urvinum Metaurense in Roman times, and it became an important centre during the Renaissance in Italy. Federico da Montefeltro, Duke of Urbino from 1444 to 1482, is the ruler that more than any other contributed to the formation of the town as we know it today. During his reign,the town reached its greatest period of artistic splendour and the medieval residence of the Montefeltro was expanded and embellished to become the Ducal Palace, the main attraction of Urbino.
Urbino is the birthplace of Raffaello Sanzio, one of the most famous italian painters, and the house where he was born is now a museum.
The Palazzo Ducale
The Palazzo Ducale is the main attraction of Urbino. Built in the second half of the XV century by Federico II da Montefeltro, it’s one of the best examples of Italian Renaissance architecture.
Cathedral of Urbino.
The original building (built in 1021) had a renaissance style, but it was rebuilt in neoclassic style by Valladier after the 1784 earthquake.
It is the seat of the Archbishop of Urbino-Urbania-Sant’Angelo in Vado, and displays the famous Last Supper by Federico Barocci.
The church is dedicated to the Assumption of the Blessed Virgin Mary.

Urbino is quite a small town, confined to a couple of hilltops enclosed within defensive walls, and it's not hard to get your bearings. From the gateway (Porta Valbona) by the bus stops in Borgo Mercatale, you can visit a tourist information office on your right, or just walk up Via Mazzini to Piazza della Repubblica.
Urbino is most easily reached from the Adriatic coast. It is not on the railway network, and it is connected to Italy's public transport system by bus, linking the town to Pesaro on the coast.
Urbino buses leave from outside Pesaro railway station.
There are lots of Italian 'fast food' type outlets in Urbino where you can pick up a pizza slice or a heated piadina (flat bread sandwich).
If you prefer to rest and take a break from sightseeing, there are several restaurants in town which are all signposted from the main streets.

Urbino's Tourist Office is near the Cathedral on the town's central square.
There's also a small office near the bus station where you can pick up a map.
Ducal Palace Urbino's huge Ducal Palace, is one of the most impressive and also the first in Italy.
The Ducal Palace was built in the second half of the 15th century.
Top sites are the impressive Courtyard of Honor, the Duke's study with stunning trompe l'oeil inlaid woodwork panels, and the vast network of kitchens, laundry rooms, cellars, and stables underneath. It's easy to spend several hours wandering through the palace and two museums, the National Gallery and the Archaeological Museum. Read more about the Ducal Palace and Art Gallery.
Marche National Gallery - Inside the Ducal Palace, the National Art Gallery of the Marche, Galleria Nazionale delle Marche, has one of the most important collections of Renaissance paintings in the world.
Duomo - The Duomo or cathedral was constructed on top of a sixth-century religious building. Completed in 1604, it was destroyed by an earthquake in 1789 and then rebuilt. The duomo now has a neoclassical appearance and houses several important artworks, including a painting of the Last Supper by Federico Barocci. The Museo Diocesano has a collection of glass, ceramics, and religious items.
Piazza Rinascimento, Piazza della Republica, and Piazza Duca Federico - The center of Urbino is formed by these two squares.
Here you'll find cafes, shops, and lots of people.
Raphael's House - The Renaissance painter Raphael was born in Urbino (in 1483) and his family's house is now a museum.
Oratorio di San Giuseppe - This medieval church on Via Barocci is known for its presepio, or nativity scene.
Nearby is the Oratorio di San Giovanni Battista with beautiful 15th-century frescoes.
Albornoz Fortress - The small fortress at the top of Urbino is a great place for views of the town and surrounding hills.
It was built in the 14th century and was the defensive point for the walls, built in the sixteenth century. It's now a library and public park.
Botanical Garden - The small orto botanico is nicely laid out with labeled plants, ponds, and pathways. Entrance is free.

URBINO CITTA' MEDIOEVALE DEL RINASCIMENTO NELLE MARCHE 

Uno dei più importanti centri del Rinascimento italiano. Il suo centro storico è Patrimonio dell'Umanità UNESCO.
Alla Galleria Nazionale delle Marche, nel Palazzo Ducale di Urbino, è conservato un quadro simbolo dell’arte italiana: è la “Città ideale” attribuito a seconda dei critici a Piero della Francesca, Leon Battista Alberti, Luciano Laurana, Francesco di Giorgio Martini e altri artisti. Ammirare questo dipinto, che come la Gioconda è nell’immaginario collettivo di tutti, è il modo migliore per capire cosa ha rappresentato Urbino per l’arte italiana e mondiale.
Palazzo Ducale a Urbino
Definire il Palazzo Ducale solo un “palazzo” è assolutamente riduttivo: è una piccola città fortificata voluta da Federico da Montefeltro e fatta costruire a partire dal 1444.
Colto e raffinato, Federico desiderava che il Palazzo Ducale di Urbino superasse per bellezza tutte le altre residenze principesche d’Italia. Non era solo un modo di autocelebrare la propria potenza: voleva trasformare Urbino nella “Città ideale” di cui il Palazzo doveva essere l’espressione più elevata.
Galleria Nazionale delle Marche a Urbino
Circa 80 sale di Palazzo Ducale sono state adibite a Museo ed ospitano le opere della Galleria Nazionale delle Marche. La collezione raccoglie opere dal 1300 al 1600, in prevalenza dipinti ma anche mobili, sculture, arazzi e disegni.
Casa di Raffaello a Urbino
La Casa natale di Raffaello ospita solo poche opere originali del grande pittore urbinate, quasi tutte giovanali, ma merita una visita perché la storia dell’arte è passata da qui.
Oratorio San Giovanni a Urbino
Facciata gotica di inizio 1900. Il capolavoro dell’Oratorio di San Giovanni è ben nascosto oltre il portone d’ingresso ed è dipinto sulle pareti: è il ciclo di affreschi dei fratelli Lorenzo e Jacopo Salimbeni da San Severino (1400 circa) , interpreti più importanti del tardo gotico marchigiano.
Il Duomo di Urbino
Il Duomo di Urbino è la chiesa più importante della città ma certamente non la più bella.
La storia non è stata generosa con le chiese che si sono susseguite in questo luogo: la prima costruzione risale al 1021, sostituita da una nuova chiesa costruita da Francesco di Giorgi Martini, l’architetto di fiducia di Federico da Montefeltro che lavorò per molti anni anche al vicino Palazzo Ducale.
Chiesa di San Bernardino a Urbino
A due chilometri dal centro storico, in piena campagna, compare la sagoma austera in laterizio della Chiesa di San Bernardino.
La chiesa, chiamata anche Mausoleo dei Duchi, fu fatta costruire dal Federico da Montefeltro per accogliere le sue spoglie dopo la morte.

Immersa nelle morbide colline marchigiane, tra la valle del Metauro e la valle del Foglia, sorge Urbino, città d'immensa ricchezza storica e artistica.
Proprio per questo a Urbino è facile perdersi con il naso all'insù mentre si passeggia nel suo centro storico.
Circondata da una lunga cinta muraria in cotto e adornata da edifici in pietra arenaria, grazie al lavoro di importanti artisti Urbino da semplice borgo divenne “culla del Rinascimento” e, ancora oggi, passeggiando per il suo centro storico se ne respira l'aria quattrocentesca. Una caratteristica questa che gli ha fatto guadagnare l’onore di entrare nella World Heritage List nel 1998.
Per l’UNESCO, infatti, la città ha il merito indiscusso di essere stata un punto d'attrazione per i più illustri studiosi e artisti del Rinascimento, italiani e stranieri, che l'hanno trasformata in un eccezionale complesso urbano.
Le origini di Urbino sono antichissime, il nome romano Urvinum deriverebbe dal termine latino urvus (urvum è il manico ricurvo dell'aratro), ma è nel Quattrocento che la città vive il suo massimo splendore.

Urbino, città dalla storia millenaria dove si respira il Rinascimento e il futuro delle generazioni, grazie alla sua dinamica università.
Casa di artisti, scienziati, matematici e uomini di lettere, luogo descritto mirabilmente nel libro “Il Cortegiano” di Baldassare Castiglione.

Urbino si può raggiungere tramite auto o autobus dalla stazione di Pesaro.
Questa città compare tra le dolci colline del Montefeltro, dopo aver percorso le serpeggianti strade che salgono e discendono fra il verde della campagna marchigiana. Urbino è un’opera d’arte dipinta a quattro mani dall’uomo e dalla natura, è un luogo magico testimone del passaggio fra Medioevo e Rinascimento.
Proprio risalendo le mura della città si può ammirare l’immensità di queste terre fertili che ispirano ancora oggi artisti, poeti e cantanti.
Vi consigliamo di gustare nelle caratteristiche botteghe del centro, la Crescia, una specie di piadina che si accompagna col Salame di Montefeltro, il Prosciutto di Carpegna, il Pecorino di fossa e soprattutto con la Casciotta, un pecorino D.O.P. Una bontà che vi farà leccare i baffi.
Dalle vie principali ci spostiamo tra i vicoli della città per visitare l’Oratorio di San Giovanni, dove è possibile ammirare un imponente ciclo d’affreschi, realizzati tra il 1415 e il 1416, dai fratelli Lorenzo e Jacopo Salimbeni da San Severino Marche.

L'Oratorio di San Giovanni è un luogo che vi lascerà senza parole. Se l'esterno gotico è austero e freddo, gli interni sono caratterizzati da un ciclo di affreschi di Lorenzo e Jacopo Salimbeni da San Severino; l'opera più importante è la Crocifissione che si trova lungo la parete dell’abside. Proprio di fianco, non perdete una visita all'Oratorio di San Giuseppe, al suo interno troverete un presepe costruito con tufo e pietra.
Dovrete assolutamente camminare lungo Rampa Elicoidale che da piazzale Mercatale arriva fino al Teatro di Urbino. Fate visita all'ex Monastero di Santa Chiara, l'edificio che ospitava le monache clarisse di Urbino che oggi è sede dell'Istituto superiore per le industrie artistiche di Urbino.
Raggiungete la terrazza più verde di Urbino per ammirare la città dal suo punto panoramico perfetto: la Fortezza di Albornoz e il Parco della Resistenza antistante.
La fortezza ospita il Museo delle armi.

Urbino Marche region What to see Best hidden gems in italy Selected websites Top experiences Tourist attractions City guides:


http://www.comune.urbino.pu.it/
https://www.telegraph.co.uk/travel/destinations/europe/italy/marche/urbino/articles/36-hours-in-urbino/
https://www.lifeinitaly.com/art-cities/urbino
http://www.italyheaven.co.uk/lemarche/urbino.html
https://www.tripsavvy.com/urbino-visitors-guide-1548118
https://www.10cose.it/urbino/cosa-vedere-urbino
http://www.italia.it/it/idee-di-viaggio/siti-unesco/urbino-il-centro-storico.html
https://www.destinazionemarche.it/10-cose-da-fare-e-da-vedere-ad-urbino/
https://www.zingarate.com/italia/marche/pesaro-e-urbino/urbino-cosa-vedere.html
http://www.turismo.pesarourbino.it/
http://www.guideturisticheurbino.it/
https://it.wikivoyage.org/wiki/Urbino
Price: N/A
Suggestion 251168
Expire in
96 weeks, 0 days
hoteldiscoun

 Questions Answers - Login Required

No questions answers have been posted.

Other

< Previous  Next >